"io sono qui per continuare ad imparare"

Una frase, un ringraziamento, un pensiero, una poesia, una nota citazione, una preghiera, una testimonianza che trattano i temi fondamentali della vita (che chiamerò "riflessioni") possono, qualche volta, tracciare un solco positivo nel cuore e in alcuni casi diventare motivo di stimolo, speranza, conforto, sostegno. Se alle mie "riflessioni" aggiungerete le vostre, condivideremo anche con altri qualche prezioso suggerimento, come meditazione sulla realtà del vivere quotidiano.


mailto:g.enrica.g@gmail.com
http://www.youtube.com/enricasignorag
http://www.facebook.com/enrica.giulio.sciandra



mercoledì 30 dicembre 2015

La “Divina Misericordia”…un bel dipinto anche per Sesto S. Giovanni

Lo scorso 7 dicembre 2015,  nel corso della celebrazione della Messa vespertina “pre-festiva”  vigilia della festa della “Divina Misericordia”, presso la Basilica di Santo Stefano di Sesto San Giovanni, è stato inaugurato un dipinto raffigurante l’immagine del “Gesù Misericordioso”. 
Il dipinto è stato collocato nella nostra Chiesa di Santa Maria Assunta [in via Cavour a Sesto San Giovanni], il 7 dicembre 2015, nel corso della celebrazione della Messa vespertina “pre-festiva” dell'Immacolata dopo aver conseguito le prescritte autorizzazioni da parte della Curia Arcivescovile e della Soprintendenza dei Beni Culturali”.

Si tratta di una straordinaria opera realizzata con la tecnica pittorica dell’olio su tela dal pittore e scultore sestese di adozione Alessandro Dinardo.

Alessandro Dinardo è nato a Mileto in Calabria 65 anni orsono; si trasferisce a Milano dove frequenta l’Accademia di Brera e diventa pittore e scultore.
Sue opere: le porte in bronzo, il busto di San Gregorio VII e di San Giovanni Paolo Secondo nella Chiesa di Mileto; esegue dipinti della Madonna di Fatima per Portogallo, Austria, India, Russia e per la Nunziatura del Marocco e dipinti vari con Soggetti Religiosi in varie Chiese d’Italia.
In modo particolare è da segnalare l’inaugurazione, l’8 agosto 1995, della nuova porta in bronzo della SS. Trinità raffigurante scene della rivelazione della Trinità. 
Ha anche voluto posizionare sulla piazza della Cattolica i busti raffiguranti i papi Gregorio VII e Giovanni Paolo II, rispettivamente primo e attuale papa, vigente la diocesi di Mileto”.

lunedì 21 dicembre 2015

Un augurio di luce

Una stella brilla sull’albero, 
lasciala brillare:
è il mio augurio
di Buon Natale
per te

Luce che guida i nostri passi

Dove più fondo è il buio, 
più luminosa è la luce, 
luce che guida i nostri passi 
e apre il cuore 
ad un canto gioioso di speranza.

Pace, amore, luce


Stelle per voi

“La realtà non è ciò che ci accade 

ma ciò che noi facciamo con quello che ci accade”
Aldous Huxley

Andare all'essenziale...

Ammiro post con bellissimi vasi e composizioni di stelle di Natale, questa è la nostra stella di Natale: una margherita, sola, nel prato della comunità spuntata oggi pomeriggio... e siamo al 20 dicembre! 

"Semplificare ed andare all'essenziale!" 

(Card. Scola)

Tre fiocchi di neve...

L'infanzia è credere 
che con un albero di Natale e tre fiocchi di neve 

tutta la terra viene cambiata.
(André Laurendeau)

Speranza: motore del vivere quotidiano


Parliamo sempre di speranza, ma cosa è la speranza? Cosa è questo atteggiamento di speranza? 
Normalmente è riferimento ad una delle virtù teologali, sentimento di serena fiducia nell'avvenire. Dice Papa Francesco: “la speranza è un rischio, è una virtù rischiosa”
Speranza è un nome di chiare origini latine. Deriva dalla parola "spes", il cui significato è, per l'appunto, "speranza". nella lingua ebraica deriva dal verbo “qwh” (sperare) il cui rispettivo sostantivo è “tiqwah” (speranza) che vuol dire anche corda.
Mi piace la traduzione di speranza come corda; una corda a cui appendermi nei casi più disperati; una corda che non mi imprigioni ma mi liberi. 
Scrive Anna Ferrigno: “Indossai una corda e mi liberai... La corda mi portava fuori da quel recinto troppo stretto per le mie passeggiate di fantasia...Era lì sotto i miei piedi, era sempre stata lì, e ora mi chiamava. Mi diceva di saltare, di andare oltre, di varcare a occhi chiusi quell’ignoto, che sarebbe stato bello scoprire…”

lunedì 14 dicembre 2015

Auguri di Natale che vanno...verso il Mistero!

Arriva il Natale e, come in ogni anno trascorso, una persona cara ci lascia... 
quanti non saranno più seduti alla nostra tavola terrena "festiva"...una tavola affollata di tanto amore che va...Oltre
Guarderemo il Mistero e con gli occhi velati di pianto, li ospiteremo, preparando loro un posto regale, nel nostro cuore e nella preghiera.

Dono di Natale?


Sono anni che questi crisantemi sono di colore bianco e questa mattina esco sul balcone ed ammiro queste sfumature color lilla! 
Che Giulio li abbia dipinti questa notte?

Aperta la Porta Santa alla Sacra Famiglia Cesano Boscone Mi

Ieri è stata benedetta e aperta la "nostra" Porta Santa! 
Esercitare con Amore una grande opera di Misericordia 
Emoticon heart
“Abbiate gran cuore e viva carità per queste persone, servitele con prontezza ed oculatezza in tutte le loro necessità. Abbiate cura dell'economia: perché questa è la Casa dei Poveri”.
Don Pogliani (fondatore Sacra Famiglia di C. Boscone)

foto di T. Bernabe

IL CAMMINO DELLA MISERICORDIA DURA PER TUTTA LA VITA

Non possiamo lasciarci prendere dalla stanchezza; non ci è consentita nessuna forma di tristezza, anche se ne avremmo motivo per le tante preoccupazioni e per le molteplici forme di violenza che feriscono questa nostra umanità. 
Abbiamo aperto la Porta Santa, qui e in tutte le cattedrali del mondo. Anche questo semplice segno è un invito alla gioia. Inizia il tempo del grande perdono. E’ il Giubileo della Misericordia. E’ il momento per riscoprire la presenza di Dio e la sua tenerezza di padre. Dio non ama le rigidità. Lui è Padre, è tenero. Tutto fa con tenerezza di Padre.
La fede in Cristo provoca ad un cammino che dura per tutta la vita: quello di essere misericordiosi come il Padre. La gioia di attraversare la Porta della Misericordia si accompagna all’impegno di accogliere e testimoniare un amore che va oltre la giustizia, un amore che non conosce confini. E’ di questo infinito amore che siamo responsabili, nonostante le nostre contraddizioni. 
(Omelia di Papa Francesco del 13 dicembre 2015)

Tenerezza del Natale

Condividiamo con voi l'albero ed il presepe allestito in Comunità Psichiatrica.
Entrare nella tenerezza del Natale, esperienza dell’amore che rende fratelli

martedì 8 dicembre 2015

Appesi ai fili della superbia

I matrimoni e le gravidanze vengono così spesso ridotti a isole solitarie; quanti mariti e mogli, mamme e bambini sono collegati solo dalla friabilità dell'affetto che, come un ponte levatoio, si alza e si abbassa a seconda delle insidie che potrebbero limitare l'autonomia. Sì, proprio quando l'uomo ha smesso d'essere umano e ha deciso di diventarne la triste e solitaria caricatura, un burattino appeso ai fili della superbia mossi dal padre di ogni diritto ipocrita fondato sulla menzogna.
-Un ponte sulla Neva - San Pietroburgo - foto nano press.

Iniziato l’Anno Santo - Giubileo, il Papa ha aperto la Porta Santa


ore 11.10 - Iniziato l’Anno Santo - Giubileo, il Papa ha aperto la Porta Santa

È il primo Giubileo blindato della storia, oltre a essere il primo «dedicato» a un tema, quello della Misericordia, voluto da Papa Francesco per questo Anno Santo straordinario.


Apriamo i nostri cuori alla misericordia di Dio e Lui ci darà tutto ciò di cui abbiamo bisogno e riempirà i nostri cuori con la pace perché Lui è la pace e la vostra speranza.

Profumo di feste natalizie

La città si riempie di luci e colori; 
è un trionfo di bagliori,
nell’aria c’è già il profumo di festa 
e la voglia di donare un sorriso.


- Darsena Christmas Village 2015 - Milano -

8 Dicembre - Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria -


"Maria tu sei la certezza della nostra speranza" (don Giussani)

Guarisci i nostri ammalati, dona pace alle nostre famiglie ed al mondo, scampaci da ogni pericolo, dona conforto a chi soffre, consolazione a chi piange, luce e forza a tutti. Amen 
Emoticon heart
“Nel ventre tuo si raccese l’amore, Per lo cui caldo nell’ eterna pace Così è germinato questo fiore”. (Dante Alighieri)

sabato 5 dicembre 2015

Un presepe particolare colmo di Amore...

Era un presepe particolare ma colmo di tanto amore 
Emoticon heart
Quando adottammo Giuliana lei aveva "paura" delle statuine del presepe e così pensai di tagliare le foto di amici e parenti e sostituirle alle TRADIZIONALI statuine. 
Non solo è andato bene a lei ma tutti gli amici e parenti mandavano foto così ogni anno il presepe diventava sempre più grande con preghiere per tutti...

Ora il presepe particolare non lo preparo più...

(questo è del 2001) 

martedì 1 dicembre 2015

Ogni cosa è perfetta...


Ogni cosa è perfetta così come è...

I nostri preconcetti e le nostre idee bloccano l’accettazione e la comprensione di questa semplice verità... 

Comunicare è vita

La comunicazione 
non è quello che vorremmo trasmettere, 
bensì quello che arriva agli altri.
(Thorsten Havener)

Che lo vogliamo o no, noi comunichiamo continuamente: con la voce, con lo sguardo, con i gesti, con gli atteggiamenti …
Ma cosa passa alla persona a cui comunichiamo? 
Avremmo tante cose da comunicare, tante da ricevere e non sempre riusciamo. 
Senza la comunicazione noi rimaniamo chiusi nel nostro piccolo mondo, che diventa sempre più isolato e povero.

Noi non ci atteniamo mai al tempo presente.


Noi non ci atteniamo mai al tempo presente.
Siamo così imprudenti che erriamo nei tempi che non sono nostri, e non pensiamo affatto al solo che ci appartiene, e così vani, che riflettiamo su quelli che non sono più nulla, e ci preoccupiamo di disporre le cose che non sono in nostro potere, per un tempo al quale non siamo affatto sicuri di arrivare…e fuggiamo senza riflettere quel solo che esiste...
Blaise Pascal